Cystoderma granulosum (Batsch) Fayod 1889

Note: Cystoderma granulosum si riconosce per la superficie pileica bruno-arancio cioccolato, bruno-ocra rugginoso, ricoperta da squame-granulose piramidali ben aderenti, il gambo con anello effimero, fioccoso, non membranoso, l’assenza di cistidi, le spore non amiloidi e per il pigmento nelle ife dell’epicute virante al bruno-rosso-grigiastro con KOH. Assicurarsi dell’assenza di cistidi in C. granulosum è di fondamentale importanza per non confonderlo con il simile Cystoderma cinnabarinum (= C. terreyi).

 

LUNEDì 18 SETTEMBRE - Conviviale in sede

 

LUNEDì 25 SETTEMBRE: Commento e spiegazione dei funghi portati dai soci

-30/04 Aggiornato l'elenco delle cariche sociali


  1. Coniophora puteana.

I funghi ci vengono a trovare in casa.

Centro studi del Gruppo "C. Vittadini" Monza - Cascina Bastia.