foto: A. Bincoletto (NON COMMESTIBILE)
foto: A. Bincoletto (NON COMMESTIBILE)

Melanogaster ambiguus (Vittadini) Tulasne 1843

 

carpoforo: 1-3 cm, di forma ± globosa, qualche volta può presentarsi schiacciato di lato, se gli esemplari nascono concrescenti superficie esterna avvolta da fini cordoni miceliari sclerotizzati, sempre presenti visibili ad occhio nudo, confluenti verso la base di colore bruno nerastro.

peridio: inizialmente grigio olivastro ma presto bruno chiaro, ed infine bruno rossastro, con aspetto tomentoso fibroso che dona al carpoforo una visione opaca molto caratteristica.

gleba: di un bel nero lucente a maturità con cellette imeniali abbastanza piccole e pareti di trama sempre bianche, rare volte giallino pallido.

odore: da giovane aliaceo, infine forte sgradevole non definibile.

spore: (12)-14,2 x 17(18) µm, subfusoidi-citriformi, portanti all’apice una papilla che rende inconfondibile la specie.

Osservazioni: questa specie si reperisce al parco in tardo autunno sotto latifoglie, non molto comune.


Copyright Gruppo Micologico Vittadini Monza

 

 

LUNEDì 18 SETTEMBRE - Conviviale in sede

 

LUNEDì 25 SETTEMBRE: Commento e spiegazione dei funghi portati dai soci

-30/04 Aggiornato l'elenco delle cariche sociali


  1. Coniophora puteana.

I funghi ci vengono a trovare in casa.

Centro studi del Gruppo "C. Vittadini" Monza - Cascina Bastia.