foto: L. La Chiusa (COMMESTIBILE)
foto: L. La Chiusa (COMMESTIBILE)

Gyroporus castaneus (Bullard : Fries) Quélet 1886


Sinonimo: Boletus castaneus Buillard

cappello: 4-12 cm, inizialmente emisferico, poi convesso, appianato, a volte leggermente depresso; margine inizialmente rivolto verso il gambo, poi disteso, rialzato, a volte festonato-lobato; cuticola asciutta, finemente vellutata, poi lucida, di colore bruno castano, ± carico, a volte anche molto pallido.

tubuli: corti, sottili, liberi, inizialmente bianchi, bianco-crema, poi citrini; pori molto piccoli, concolori, poi con macchie rugginose.

gambo: 3-8X1-3 cm, cilindrico, a volte con gibbosità poco pronunciate, a volte leggermente ingrossato alla base, inizialmente pieno, poi spugnoso-cavernoso, corticato; colori più chiari del cappello; liscio.

carne: morbida nel cappello, bombagiosa all’interno del gambo, bianca, odore tenue, sapore dolciastro.

spore: in massa giallo paglierino, ovali, con guttula interna, misuranti 8-12X4-7µm.

habitat: in boschi di latifoglie, conifere, in luoghi aperti, caldi e asciutti, estate, autunno.

Osservazioni: la caratteristica saliente, di questa specie commestibile, é che la carne del gambo forma una corteccia esterna dura riempita internamente da una massa spugnosa-bombagiosa che a maturità, espandendosi, forma delle cavernosità; se si comprime il gambo, a causa di tali vuoti e in relazione alla struttura della corteccia, questo si rompe facilmente frantumandosi in più parti.

 

Copyright Gruppo Micologico Vittadini Monza

 

 

LUNEDì 18 SETTEMBRE - Conviviale in sede

 

LUNEDì 25 SETTEMBRE: Commento e spiegazione dei funghi portati dai soci

-30/04 Aggiornato l'elenco delle cariche sociali


  1. Coniophora puteana.

I funghi ci vengono a trovare in casa.

Centro studi del Gruppo "C. Vittadini" Monza - Cascina Bastia.