foto: G. Santin (NON COMMESTIBILE)
foto: G. Santin (NON COMMESTIBILE)

Cyatus striatus (Hudson : Persoon) Willdenow. 1801


Sinonimi: Cyatus irsutus (Schaeff.) ex Fr.

carpoforo: a forma di coppa, di piccola trombetta, inizialmente si presenta arrotondata, alto 0,5-1,5 cm e largo 1-1,3 cm, ovale o conico, nei giovani presentano una membrana bianca che copre l’apertura superiore come un coperchio. Perizio con le pareti ricoperte da peli lunghi, radi, bruno ruggine scuro. Il fungo sviluppandosi si apre come una coppa, perfettamente conica, con le pareti interne striate radicalmente, di colore grigio brunastro, in fondo al perizio si trovano 12-16 peridioli biancastri, di forma lenticolare, in cui sono contenute le spore; queste piccolissime “uova” sono fissate con un sottile filo (funicolo) al fondo della coppa. Carne del perizio formata da tre strati, consistenza molle, coriacea, inodore e insapore.

habitat: su terreno ricco di residui vegetali morti: rami, foglie, aghi caduti; estate, autunno; crescita da gregario a densamente cespitosa.

Osservazioni: curioso funghetto, particolare è il modo di dispersione delle spore che avviene con il lancio dei peridioli all’esterno della coppa, come sparati da un piccolo cannone.

 

Copyright Gruppo Micologico Vittadini Monza

 

 Lunedì 16 ottobre spiegazione dal vero dei funghi portati in sede.

 

-30/04 Aggiornato l'elenco delle cariche sociali


  1. Coniophora puteana.

I funghi ci vengono a trovare in casa.

Centro studi del Gruppo "C. Vittadini" Monza - Cascina Bastia.