Leucoagaricus tener (P.D. Orton) Bon 1977

Note: tra le specie congeneri, Leucoagaricus tener si riconosce per le ridotte dimensioni e per la cuticola di colore bruno-ocra, bruno cioccolato, dissociata in piccole squame. Quando si rinviene questo bellissimo Leucoagaricus, a prima vista sul campo, si ha l’impressione di avere a che fare con una piccola Lepiota, ma il gambo liscio, claviforme, e con anello membranoso, quasi imbutiforme, suggerisce di considerare anche il genere Leucoagaricus. A questo punto, per essere sicuri che si tratta di un Leucoagaricus, è di fondamentale importanza accertarsi dell’assenza di giunti a fibbia e che le spore siano metacromatiche con il blu cresile.

Leucoagaricus brunneocingulatus è praticamente un sosia distinto per l’anello nettamente bordato di bruno e per le lamelle collariate.

 Lunedì 16 ottobre spiegazione dal vero dei funghi portati in sede.

 

-30/04 Aggiornato l'elenco delle cariche sociali


  1. Coniophora puteana.

I funghi ci vengono a trovare in casa.

Centro studi del Gruppo "C. Vittadini" Monza - Cascina Bastia.