Lepiota felina (Pers.) P. Karst. 1879

Note: Lepiota felina si fa riconoscere a occhio nudo per il cappello con calotta discale molto scura, di colore nerastro, nero-bruno, che ben contrasta con la carne bianca che appare tra le squame verso la periferia, per il gambo anch’esso con squame nerastre e munito di anello membranoso ben formato, con squame nerastre nella faccia inferiore. Microscopicamente ha epicute di tipo trico-imeniderma, vale a dire con presenza di uno strato di ife clavate alla base delle ife lunghe, che caratterizza la sottosezione Felininae.

Specie simile della stessa sezione è Lepiota pseudolilacea (= L. pseudohelveola), distinta per il cappello di colore bruno-porpora carnicino e anello spesso obliquo bordato di bruno-porpora.

 

LUNEDì 18 SETTEMBRE - Conviviale in sede

 

LUNEDì 25 SETTEMBRE: Commento e spiegazione dei funghi portati dai soci

-30/04 Aggiornato l'elenco delle cariche sociali


  1. Coniophora puteana.

I funghi ci vengono a trovare in casa.

Centro studi del Gruppo "C. Vittadini" Monza - Cascina Bastia.