Agaricus langei (F.H. Møller) F.H. Møller 1952

Note: tra gli Agaricus arrossanti con cappello brunastro e crescenti nei boschi, Agaricus langei si riconosce per il gambo cilindrico, senza base bulbosa, liscio o finemente fioccoso nel giovane, e per le spore relativamente grandi, comprese fra 7-10 µm. Per una sicura determinazione di questa specie, è necessario effettuare l’analisi delle spore.

Agaricus fuscofibrillosus, specie strettamente correlata e ritenuta sinonimo da certi autori (Parra 2008) si distingue per produrre carpofori più piccoli, con il cappello minore di 6 cm più fibrilloso che squamoso, e con spore più piccole. Agaricus depauperatus ha il cappello molto più chiaro, biancastro, crema-ocra-biancastro, e carne meno arrossante.

 

LUNEDì 18 SETTEMBRE - Conviviale in sede

 

LUNEDì 25 SETTEMBRE: Commento e spiegazione dei funghi portati dai soci

-30/04 Aggiornato l'elenco delle cariche sociali


  1. Coniophora puteana.

I funghi ci vengono a trovare in casa.

Centro studi del Gruppo "C. Vittadini" Monza - Cascina Bastia.