Agaricus augustus Fr. 1838

Note: Agaricus augustus, tra le specie con odore di anice e ingiallenti per sfregamento, si riconosce facilmente per la taglia piuttosto grande, il cappello colorato di bruno-ocra, bruno-giallognolo, che ben contrasta con il gambo biancastro dei giovani esemplari. Si tratta di specie abbastanza variabile per colorazione del cappello e delle squame sul gambo.

Agaricus subrufescens, specie americana recentemente rinvenuta anche in Italia, alquanto rara, si distingue per produrre carpofori più piccoli, con  cappello 6-12 cm, per il gambo liscio, non fioccoso, e per le spore più piccole in media < 7 µm.

 

LUNEDì 18 SETTEMBRE - Conviviale in sede

 

LUNEDì 25 SETTEMBRE: Commento e spiegazione dei funghi portati dai soci

-30/04 Aggiornato l'elenco delle cariche sociali


  1. Coniophora puteana.

I funghi ci vengono a trovare in casa.

Centro studi del Gruppo "C. Vittadini" Monza - Cascina Bastia.